Eventi & Concorsi

Befana: origini, storia e tradizioni dal mondo della festa del 6 gennaio

befana

Befana: origini, storia e tradizioni dal mondo della festa del 6 gennaio, nel post a cura di Fashionaut

La Befana, figura affascinante e avvolta da un’aura di mistero, è una protagonista indiscussa delle festività che salutano il nuovo anno in molte culture e mettono fine alle festività natalizie. Si dice, infatti, “Epifania, che tutte le feste porta via“. Ma da dove deriva questa festa? Quali sono le sue origini?

Questo affascinante mix tra folclore e tradizioni popolari offre un viaggio interessante attraverso la storia e le varie tradizioni legate a questa festa del 6 gennaio. Viviamolo insieme nel post a cura di Fashionaut: bentornati sul nostro portale!

Origini e Leggende sulla Befana

Le radici della Befana affondano nel folclore italiano, dove si è evoluta nel corso dei secoli. Una delle teorie più popolari suggerisce che il termine “Befana” derivi dalla parola “Epifania”, collegando la figura della vecchia signora alla tradizione cristiana dell’Epifania, ossia la visita dei Re Magi al neonato Gesù.

La figura della Befana è spesso associata a una vecchia signora che, la notte del 5 gennaio, vola su una scopa portando regali o carbone ai bambini a seconda del loro comportamento. Una leggenda narra che la Befana fu invitata dai Magi a unirsi a loro nel viaggio verso Betlemme, ma la vecchia signora rifiutò. Successivamente, pentita, iniziò a cercare il bambino Gesù, portando doni per ottenere il suo perdono.

Tradizioni in Italia e nel Mondo

In Italia, la notte tra il 5 e il 6 gennaio è attesa con grande entusiasmo, soprattutto dai più piccoli. Le famiglie si riuniscono, infatti, per celebrare la Befana con la preparazione di dolci tradizionali e, come regalo ai più piccoli, della “calza della Befana”, riempita di dolciumi o carbone dolce. Per preparare la calza si visitano negozi specializzati e supermercati, dove acquistare ogni genere di dolciume, dalla cioccolata alle caramelle, gomme da masticare, fino al carbone dolce, che scherzosamente i genitori mettono nella caza del piccolo per ammonirlo sul suo comportamento. La calza della Befana è una sorta di dono finale, utile ad addolcire la fine delle vacanze natalizie e il ritorno alla normalità.

Oltre all’Italia, diverse altre culture hanno le proprie versioni della festa della Befana. In Spagna, questa festa è conosciuta, ad esempio, come “La Cabalgata de Reyes” o “Parata dei Tre Re Magi”, una tradizionale sfilata con carri, che trasportano doni e che si svolge praticamente in tutte le città e i villaggi spagnoli, ma anche in Andorra e in Argentina, in alcune città e paesi del Messico e Gibilterra. Questa festività diventa anche un omaggio ai nonni.

Nei paesi dell’est Europa, invece, abbiamo la figura chiamata “Baboushka”, in gergo nonna, che porta insieme a Babbo Natale i doni ai bambini (ricordiamo ad esempio che in Russia il Natale arriva il 7 gennaio) e la leggenda la ricollega proprio alla nostra Befana.

Ogni cultura aggiunge il proprio tocco unico a questa figura così iconica.

Le celebrazioni della Befana vanno oltre il contesto familiare. In molte città italiane sono organizzati eventi e manifestazioni che coinvolgono la comunità. Parate colorate, spettacoli teatrali e giochi tradizionali rendono la festa un’occasione per unire la gente.

Nel contesto moderno, la Befana è diventata anche un’icona commerciale, con gadget e decorazioni a tema diffusi in molti negozi. Tuttavia, la sua radice nel folclore e nelle tradizioni popolari continua a renderla una figura amata e intramontabile.

Conclusioni

La Befana, con le sue origini antiche e le molteplici tradizioni che la circondano, rappresenta un affascinante ponte tra il passato e il presente.

La sua storia, ricca di leggende e folclore, contribuisce a mantenere viva l’atmosfera magica della stagione natalizia fino all’arrivo dell’Epifania. Buona Befana a tutti!

Please follow and like us:

The Fashionaut

Francesco

Ciao a tutti, mi chiamo Francesco e sono un blogger.
Nella mia carriera di scrittore per il web mi sono occupato di diversi progetti editoriali: dallo sport al marketing, fino alla cultura.