Eventi & Concorsi

London Fashion Week: gli ultimi fashion trend londinesi

london fashion week

London Fashion Week: tutti gli ultimi fashion trend emersi dalla capitale inglese

La New York Fashion Week è terminata ufficialmente. Adesso è il turno della London Fashion Week mostrare le collezioni primaverili/estive 2023. Nell’anno della rinascita, dopo i due anni di stop per il covid, la Settimana della Moda di Londra 2022 ha rischiato di essere cancellata ugualmente. Purtroppo, proprio mentre ci si preparava al grande evento, moriva la Regina Elisabetta II, storica figura e sovrana amatissima, lasciando nello stupore e nel lutto l’intera Gran Bretagna. Dopo lo sbandamento iniziale, però, si è deciso di andare avanti lo stesso con le sfilate, pur nel segno del rispetto per il grave lutto nazionale e consapevoli che lei per prima, Elisabetta, avrebbe molto amato questo spettacolo unico della moda nazionale ed internazionale.

In questo post a cura di Fashionaut, vediamo insieme tutti gli ultimi fashion trend emersi dalla fashion week londinese. Buona lettura a tutti dallo staff del nostro portale!

London Fashion Week: colori vivaci e strani accostamenti

London Fashion Week si è svolta quindi nonostante tutto, dal 16 al 20 settembre 2022. Sebbene gli eventi in programma per il 19, giorno dei solenni funerali della Regina, siano stati cancellati o riprogrammati, non è mancato nulla alle sfilate. Non solo: pur con un tono meno vivace del solito, a causa del triste periodo, la moda inglese ha saputo imporre le proprie tendenze. 

I colori della stagione primaverile per il prossimo anno emergono dalle passerelle londinesi con forza, rispecchiando ancora una volta la voglia di libertà e di bellezza. Colori brillanti, come il giallo, il pesca, l’arancione o il verde vivace, si alternano con i neutri intramontabili ma a volte si accostano tra loro, creando un impatto quasi fastidioso, ma in fin dei conti originale.

Lo stile si affida a tubini, tute attillate oppure gonne ampie e maniche larghe. Gli abiti lunghi tornano a imporsi nel panorama dell’eleganza e, quando si tratta di charme serale è il nero – con merletto – che domina. 

Gli eventi più importanti a London Fashion Week

Hanno presentato queste e altre idee nomi come Anderson, Erdem, Simone Rocha, Christopher Kane, Richard Quinn. Grande assente, invece, la star nazionale Burberry.

Sicuramente l’evento più atteso della intera settimana è stato quello della moda maschile vista dagli occhi di Rocha: uomini che indossano con nonchalance abiti fortemente virili ma frammisti a tulle e roselline ricamate! I bermuda sono di nuovo protagonisti, abbinati senza scrupolo alcuno alle bretelle old style!

Anche Christopher Kane ha colpito con abiti di grande eleganza nelle linee, ma decorati con impressionanti immagini anatomiche, associati a stivaletti in pelle o scarpe da tennis.

Abbiamo capito che anche Londra ama le trasparenze, con veli, uncinetti e tulle che abbelliscono abiti più o meno eleganti. Insomma, un nota di seduzione.

Le principali novità da Londra

I nomi nuovi emersi a Londra sono stati diversi. Tra tanti, però, alcuni hanno colpito la platea in modo speciale, tanto da rientrare nella categoria degli “stilisti del futuro da tenere sott’occhio”. Una su tutti Nensi Dojaka, la quale aveva debuttato in piena pandemia e che oggi si è ripresentata, esaltando ancora gli anni Novanta.

Dopo di lei, hanno stupito piacevolmente le sfilate di Leo Carlton, con abiti realizzati tramite stampanti 3D, che un po’ terrorizzano l’arte dello stile ma dall’altro la spingono a competere con mezzi straordinari. E ancora, gli abiti simil-western di Poster Girl e il folle mix di stili ed epoche (fiori anni Sessanta, zampa di elefante anni Settanta, borchie fine anni Ottanta) esposto da KNWLS.

Please follow and like us:

The Fashionaut

Francesco

Ciao a tutti, mi chiamo Francesco e sono un blogger.
Nella mia carriera di scrittore per il web mi sono occupato di diversi progetti editoriali: dallo sport al marketing, fino alla cultura.

Lascia un commento