FASHION Hairstyle

Permanente capelli: una preziosa alleata per i ricci perfetti

permanente capelli

Permanente capelli: un trattamento che viene da lontano

Poche lo sanno, ma anche se la permanente per i capelli ha vissuto il suo momento d’oro negli anni Ottanta, quando le rockstar e non solo si presentarono sui palchi con chiome voluminose e riccioli che non sembravano mai avere una fine, in realtà questo trattamento per capelli è ancora più antico.

Ad inventarlo fu infatti nientedimeno che Ludwig Nessler, un parrucchiere tedesco, che lo eseguì per la prima volta nel 1906 con lo stesso procedimento chimico che viene utilizzato ancora oggi.

Permanente capelli: è vero che rovina i capelli?

Ci risponde uno dei parrucchieri più famosi a Napoli www.chianeseparrucchieri.it.

Sì, nei primi anni la permanente rovinava i capelli, in quanto i primi trattamenti erano molto aggressivi e venivano eseguiti anche con sostanze chimiche pericolose per la salute umana, ma adesso la situazione è molto diversa rispetto a più di cento anni fa.

Anche se il processo utilizzato è sempre lo stesso, la permanente che viene offerta oggi in molti saloni di bellezza è molto più leggera e, spesso, non prevede più l’utilizzo dell’ammoniaca.

Inoltre, rispetto al passato, i prodotti che vengono utilizzati oggi contengono numerose sostanze che si prendono cura dei ricci e che, non di rado, vengono utilizzati insieme a trattamenti ristrutturanti. Due fortune che le nonne, e le attrici come Audrey Hepburn, non avevano.

Permanente capelli: perché è la migliore amica dei capelli ricci?

Non solo la permanente è la migliore amica dei capelli ricci, ma è anche una loro preziosa alleata, perché provvede a dare loro struttura, volume e anche a definirli maggiormente.

Inoltre, per le donne che hanno l’abitudine di andare al mare durante l’estate, la permanente rappresenta una soluzione molto pratica, soprattutto se hanno capelli mossi tendenti al riccio, ma non hanno il tempo di sistemarli tutti i giorni.

Lascia un commento