FASHION Stilisti

Stilista Christian Dior: biografia di uno dei più grandi della moda

stilista christian dior

Christian Dior: la vita dello stilista francese nel post a cura di Fashionaut

Benvenuti nuovamente nell’angolo dedicato alla moda e agli stilisti che ne hanno fatto la storia. In questo nuovo post a cura di Fashionat andremo a scoprire la vita di uno degli stilisti francesi più importanti di sempre, Christian Dior, che ha lanciato nuovi trend fashion, che ancora oggi sono in auge nel fashion system a livello mondiale.

Benvenuti nel mondo glitterato e alla moda di Fashionaut!

Stilista Christian Dior: gli inizi

Considerato pioniere di un nuovo modo di intendere e fare moda, lo stilista Christian Dior nasce a Granville, in Francia, il 21 gennaio del 1905.

La sua carriera di stilista inizia proprio a Parigi, ma nella città francese non inizia dal mondo della moda: convinto dai proprio genitori, infatti, il giovane Christian si iscrive infatti all’istituto di Scienze Politiche che frequenta per cinque anni senza però portare a termine gli studi.

Infatti in questo periodo, Dior decide di realizzare il primo passo verso il suo futuro: aprire una galleria d’arte a Parigi dove poi inizia a lavorare come illustratore di moda, e successivamente come assistente, sia per Lucien Lelong che per Robert Piguet.

Gli anni ’40: l’inizio della sua ascesa tra i grandi della moda

A metà degli anni ’40, decide di aprire il suo primo atelier a Parigi: ad aiutarlo è Marcel Boussac.

Verso la fine di quegli anni, negli Stati Uniti è lanciata la sua prima collezione, che portava il nome di “New Look”: è caratterizzata soprattutto dalle sontuose gonne a campana e dal risalto dato alla vita stretta in onore della vecchia moda francese dei decenni precedenti.

Fin da subito la differenza rispetto alle collezioni di Chanel è evidente: Christian Dior infatti vuole comunicare, attraverso la sua moda, il concetto di una donna romantica e profondamente femminile, e per farlo introduce l’utilizzo di una serie di nuovi tessuti completamente innovativi per il periodo (ci troviamo nel Secondo Dopo-Guerra). La figura femminile di Christian Dior ha delle spalle estremamente sinuose e leggere.

Negli stessi anni viene anche lanciata la sua prima boutique dal nome “Dior New York“.

Lo stile Dior

Lo stile Dior è in grado di evolversi costantemente, introducendo continue novità, tra cui le maniche corte, le gonne a tubo, la vita più slanciata e snella, le forme del seno messe in risalto, le gonne corte, utili a porre in risalto le gambe.

In poco tempo Dior diviene il simbolo di una nuova moda, sempre all’avanguardia e attenta alle nuove tendenze.

Proprio questo è l’elemento che lo rende famoso in tutto il mondo e che lo fa diventare ciò che è oggi: un’icona indiscussa di stile, lusso, eleganza e modernità. Per non parlare dell’importanza data agli accessori che mai prima di lui furono così importanti e sempre utilizzati con enorme attenzione all’abbinamento perfetto.

La morte di Christian Dior e la maison francese oggi

Christian Dior muore nel 1957 a soli 52 anni, in Italia, nella città di Montecatini, a causa di un collasso dopo una sfida a canasta con alcuni suoi compagni.

Dopo Dior, la maison è stata portata avanti secondo le idee dello stilista francese.

Oggi è lo stilista e creatore di moda, Raf Simons, a portare avanti il nome della maison Dior. Lui si occupa principalmente dell’aspetto creativo dell’abbigliamento femminile.

Oggi le boutique a nome Dior sono praticamente in tutto il mondo. Nel territorio italiano i negozi di Christian Dior sono sei, situati nelle principali città italiane.

Un’icona intramontabile per la moda di tutto il mondo, un modo unico di approcciare allo stile e ai cambiamenti del tempo, semplicemente una leggenda mondiale.

Lascia un commento