Bellezza MIND & BODY

Chirurgia estetica: scopriamo gli interventi più richiesti tra le donne

mastoplastica additiva

La chirurgia estetica è una disciplina in continua crescita, in grado di restituire la funzionalità e l’aspetto estetico degli elementi del corpo che compromettono la qualità della vita. 

Nonostante siano sempre di più gli uomini che si sottopongono a un intervento di chirurgia estetica, la maggioranza dei procedimenti riguarda ancora le donne, sempre molto attente alla salute e al proprio benessere psicofisico.

Al giorno d’oggi possono essere effettuate diverse tipologie di intervento, realizzate da professionisti esperti e competenti come Gianpaolo Tartaro medico chirurgo plastico, estetico e maxillo-facciale con un’esperienza nel campo di oltre 20 anni.

Il dottor Tartaro pratica la chirurgia con umanità e passione, avvalendosi di tecniche chirurgiche avanzate e promuovendo un approccio umano che mette al centro la salute e il benessere psicologico dei pazienti.

In particolar modo, il medico chirurgo Tartaro propone soluzioni personalizzate pensate appositamente per ottenere una maggiore serenità nella vita quotidiana, affinché le donne possano acquisire più stima e sicurezza in se stesse. L’obiettivo è conseguire un risultato naturale, in linea con la direzione intrapresa dalla chirurgia estetica mondiale, evitando canoni estetici universali e stereotipati ma privilegiando un approccio chirurgico sicuro, credibile e privo di segni evidenti.

La mastoplastica additiva

La mastoplastica additiva è uno degli interventi di chirurgia estetica più praticati al mondo tra le donne, un procedimento finalizzato all’aumento del volume del seno e alla correzione di eventuali imperfezioni estetiche e funzionali. 

È una soluzione efficace anche in caso di seni di volume diverso (asimmetria mammaria), difetti dovuti ad allattamento, gravidanza o un forte dimagrimento, mancanza congenita di una mammella (amastia), oppure nelle donne che hanno bisogno di ricostruire la mammella dopo un procedimento di asportazione di neoplasia.

L’intervento di mastoplastica additiva può essere realizzato in day-hospital con anestesia locale o tramite ricovero e anestesia generale, con una durata del procedimento che solitamente è di 60-90 minuti

L’operazione prevede un’adeguata preparazione all’intervento di chirurgia estetica, dopodiché vengono applicati i drenaggi e il chirurgo procede con l’inserimento delle protesi mammarie. Una tecnica innovativa è la dual plane, un metodo che garantisce una maggiore salute e benessere delle donne sottoposte a mastoplastica additiva.

La liposuzione o liposcultura

Tra gli interventi di chirurgia estetica più richiesti dalle donne c’è anche la liposuzione (o liposcultura), un procedimento finalizzato a rendere il corpo più snello e tonico intervenendo su quelle imperfezioni impossibili da eliminare solo con la dieta e l’attività fisica. 

In particolar modo, attraverso la liposuzione si rimuovono i depositi di grasso in varie zone del corpo, come l’addome, i fianchi, la pancia e le gambe, per modellare la figura femminile e ripristinare l’armonia della fisionomia corporea.

Anche in questo caso, bisogna avere un’età minima di 18 anni per sottoporsi alla liposuzione. L’intervento ha una durata variabile, infatti solitamente può andare da 30 minuti fino anche a 2 ore, in base alla quantità di grasso da rimuovere. 

La procedura prevede la realizzazione di una piccolissima incisione, mediante la quale il chirurgo introduce le cannule con cui aspira il grasso in eccesso. È importante che il professionista prepari bene la paziente, analizzandone con attenzione la storia clinica e illustrandole i risultati che potranno essere raggiunti con l’intervento.

La rinoplastica

L’intervento di chirurgia estetica più frequente per ripristinare l’armonia del viso è senza dubbio la rinoplastica, ossia un procedimento che consente di correggere inestetismi e difetti del naso migliorando il profilo del volto del paziente. 

In alcuni casi, la motivazione è puramente estetica, quando la forma e le dimensioni dell’apparato nasale compromettono l’estetica facciale complessiva. In altre circostanze, può esistere anche una ragione di tipo funzionale, quando difetti come gobbe, punte scese o deformità causano dei problemi alla respirazione.

La rinoplastica può essere realizzata quando termina lo sviluppo facciale, in genere a partire dai 18 anni d’età. Questo intervento consente di agire su un’ampia gamma di anomalie estetiche e funzionali del naso, con l’obiettivo di ottenere un naso naturale, armonizzato con il resto del viso e in grado di favorire una corretta respirazione. Dopo un intervento che dura in media 1 ora, eseguito di solito in anestesia generale, è possibile tornare al lavoro dopo 7-10 giorni e riprendere la maggior parte delle normali attività quotidiane entro 2 settimane.

Please follow and like us:

The Fashionaut

Francesco

Ciao a tutti, mi chiamo Francesco e sono un blogger.
Nella mia carriera di scrittore per il web mi sono occupato di diversi progetti editoriali: dallo sport al marketing, fino alla cultura.