TECH

Cosa provoca il surriscaldamento dello smartphone?

smartphone-2024

Gli smartphone sono dispositivi compatti e allo stesso tempo dotati di potenti hardware miniaturizzati. Non essendo disponibile uno spazio interno in cui installare delle ventole, i cellulari hanno molta difficoltà nella dissipazione del calore, fattore che porta il device a surriscaldarsi, rendendo quindi complicato effettuare qualunque operazione, dal gaming con le slot allo scatto delle foto. Ecco quali sono le cause principali del surriscaldamento dello smartphone e quali sono i migliori accorgimenti per mantenere basse le temperature.

Esposizione al sole

Il problema si verifica soprattutto nel periodo estivo, specie nelle giornate più assolate e calde. Il contatto diretto con il sole, infatti, riscalda le componenti dello smartphone, il quale potrebbe entrare in modalità di protezione o addirittura spegnersi autonomamente.

Virus e malware

Altra causa che provoca il surriscaldamento del dispositivo è quella relativa alla presenza di malware. Tali infezioni costringono il processore a lavorare in continuo, impedendo il normale utilizzo delle altre app e sottoponendo il terminale a un costante stress. Tutto ciò non può che fare aumentare la temperatura dello smartphone.

Ricarica

Naturalmente, la ricarica del cellulare è indispensabile per consentirne il funzionamento. Quando si procede con l’operazione è sempre bene assicurarsi di utilizzare il caricatore e il cavo originali: i prodotti di bassa qualità non caricano correttamente la batteria, con conseguente surriscaldamento e potenziale danneggiamento. Inoltre, potrebbe verificarsi un brusco aumento delle temperature con la ricarica rapida e con quella wireless: quest’ultima genera delle onde elettromagnetiche, generando un elevato calore.

Utilizzo intensivo

Telefonare a lungo, giocare per diverse ore consecutive oppure guardare film online sono azioni che sottopongono il cellulare a un sovraffaticamento e a forte aumento delle temperature, che comunque cesserebbe nel giro di pochi minuti lasciando il dispositivo a riposo.

Componentistica danneggiata

Se l’aumento della temperatura non dipende da nessuna delle cause precedentemente citate, potrebbero essere presenti dei danni a carico dell’hardware, in primis al processore o alla batteria. In questo caso è necessario far controllare il telefono da un tecnico professionista.

Come evitare il surriscaldamento

Per continuare a usare il telefono sfruttando le sue massime potenzialità, e quindi giocare con il blackjack così come guardare una serie TV in alta definizione, è opportuno prendere degli accorgimenti. Innanzitutto, non bisogna per nessuna ragione lasciare il telefono in prossimità di fonti di calore, come stufe, termosifoni e forni. Inoltre, è consigliato acquistare cover di buona qualità, così da impedire che dei materiali di scarsa fattura trattengano il calore anziché farlo defluire. È sempre bene installare un valido antivirus o comunque controllare, in caso di anomalie, quali siano le applicazioni che sottopongono la CPU a un eccessivo sforzo. Per quanto concerne la ricarica, gli smartphone delle ultime generazioni sono dotati di una funzione che regola il trasferimento dell’energia, la quale si attiva in automatico durante le ore notturne: è preferibile, quindi, caricare il telefono di notte, evitando la ricarica rapida. E infine, disattivare tutte le connettività di cui non si ha necessità in quel preciso momento, dal WiFi al GPS, dal Bluetooth al 5G.

Please follow and like us:

The Fashionaut

Francesco

Ciao a tutti, mi chiamo Francesco e sono un blogger.
Nella mia carriera di scrittore per il web mi sono occupato di diversi progetti editoriali: dallo sport al marketing, fino alla cultura.